Bambino

Vaccino per l'epatite B per i neonati - New Kids Center

Il virus dell'epatite B può causare un'infezione sia nella forma di una malattia acuta breve, sia in una condizione cronica di lunga durata che colpisce il fegato. L'epatite B può causare gravi malattie nei neonati, quindi le madri in stato di gravidanza che portano il virus devono cercare di proteggere i loro bambini venendo sottoposti a screening e facendo vaccinare i loro bambini dopo la nascita.

Cos'è l'epatite B?

Il virus dell'epatite B è un organismo che infetta il fegato, causando una malattia acuta breve o una malattia cronica di lunga durata. Un bambino che viene infettato dal virus può manifestare una condizione lieve senza sintomi, ma la maggior parte dei bambini diventa portatore cronico del virus e li passa ad altri. Quel che è peggio è che uno su quattro portatori del virus alla fine sviluppa gravi patologie epatiche più tardi nella vita, come il cancro o l'insufficienza epatica. È importante ricordare, tuttavia, che la protezione da questa malattia può essere fornita nella maggior parte dei casi (95%) vaccinandosi.

I bambini piccoli, compresi i bambini di solito non hanno sintomi di infezione da epatite B. Tuttavia, nel 70% dei bambini più grandi, l'infezione da epatite B acuta provoca sintomi quali:

  • Febbre
  • Stanchezza
  • Perdita di appetito
  • Dolori alle articolazioni, dolori muscolari
  • Dolori di stomaco
  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Urina scura
  • Ingiallimento di occhi e pelle

I bambini affetti di solito mostrano questi sintomi da 3 a 4 mesi dopo l'infezione iniziale.

Il virus si diffonde per contatto diretto con fluidi corporei infetti, come sangue, saliva, liquidi vaginali, sperma e latte materno. Questo è il motivo per cui i bambini di madri che sono stati infettati dall'epatite B sono a grande rischio di contrarre l'infezione alla nascita.

Quali sono i benefici del vaccino contro l'epatite B?

Proprio come altri vaccini, il vaccino contro l'epatite B per i neonati protegge i neonati dal virus, che causa la malattia. Ciò significa che il bambino avrà minori probabilità di soffrire di danni al fegato o addirittura di morte più tardi nella vita, a causa dell'infezione.

Sebbene la trasmissione del virus sia spesso associata a comportamenti sessuali a rischio e all'uso non sicuro degli aghi, molte di queste persone non ne fanno uso. I bambini possono contrarre la malattia durante la nascita o durante l'infanzia, essendo in stretto contatto con altri individui infetti. Il virus è molto contagioso e tra gli 1,4 milioni di residenti negli Stati Uniti che lo possiedono, fino al 30% di questi ha contratto l'infezione durante l'infanzia. Sebbene la maggior parte delle persone infette non siano a conoscenza del fatto che stanno trasportando il virus a causa della mancanza di sintomi, coloro che sono infetti in giovane età hanno un rischio maggiore di sviluppare problemi di salute cronici come la cirrosi o il cancro al fegato. Fino a 3.000 persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno per malattie correlate all'infezione da epatite B.

Fortunatamente, dal momento che il vaccino contro l'epatite B per i neonati è diventato una parte regolare del programma di immunizzazione raccomandato negli Stati Uniti dal 1991, l'incidenza dell'infezione è diminuita significativamente (94%) tra i bambini e gli adolescenti e il 75% nella popolazione generale. Negli ultimi tre decenni, il numero di persone che hanno acquisito l'infezione è sceso da circa 260.000 a 38.000, in particolare tra i giovani.

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino per l'epatite B per i neonati?

L'HBV è generalmente considerato sicuro, ma come qualsiasi farmaco, ha alcuni rischi. Il seguente elenco di possibili effetti collaterali dell'HBV può verificarsi nei bambini e negli adulti.

1. Common

Gli effetti indesiderati comuni che si verificano entro uno o due giorni dall'iniezione di HBV includono:

  • Dolore nel sito di iniezione
  • Infezione
  • Febbre bassa
  • Nausea
  • Vertigini
  • Dolori muscolari e articolari
  • Stanchezza
2. Rari

Gli effetti collaterali rari dell'HBV includono:

Effetti collaterali rari

descrizioni

Febbre alta

Febbre alta dopo l'iniezione, che può essere dovuta a una reazione allergica al lievito.

Reazione anafilassi

La reazione di anafilassi si verifica in uno su 600.000 adulti. I sintomi includono eruzioni cutanee, pelle pallida, sensazione di svenimento, pulsazioni rapide, bassa pressione sanguigna, crampi allo stomaco, diarrea e difficoltà di respirazione.

Periarteritis nodosum

Può verificarsi una reazione che porta alla "periarterite nodosa" (chiamata anche "poliarterite nodosa"). Questa malattia autoimmune colpisce le arterie, causando infiammazione e può ridurre l'aspettativa di vita.

3. Alcune condizioni che non sono state provate

Alcune reazioni probabilmente associate all'HBV non sono state dimostrate, tra cui:

  • Artrite (adulti)
  • Sindrome di Guillain-Barre (adulti), che causa progressiva debolezza muscolare e paralisi. Il recupero può verificarsi nel corso di diverse settimane o pochi mesi.
  • SIDS o sindrome della morte infantile improvvisa (neonati). Alcuni credono che i tempi delle vaccinazioni e il tempo SIDS di solito si verifica.

Alcuni genitori preferiscono ritardare la vaccinazione contro l'epatite B per alcune settimane, invece di far vaccinare i loro bambini alla nascita. Credono che questo potrebbe evitare problemi con l'allattamento al seno, irritabilità e malattia nei loro bambini. Tuttavia, è possibile consultare un consulente omeopatico per ridurre gli effetti collaterali della vaccinazione.

Chi non dovrebbe ottenere il vaccino contro l'epatite B?

Qualsiasi bambino che abbia avuto una reazione allergica all'HBV non deve ricevere nuovamente il vaccino. I bambini che sono anche noti per avere allergia al lievito di birra (usato nel pane) non dovrebbero ricevere il vaccino perché contiene lievito.

Quando i neonati ottengono il vaccino contro l'epatite B?

Gli esperti raccomandano di somministrare tre vaccini contro l'epatite B per i neonati. Il primo è idealmente dato alla nascita. La seconda dose può essere somministrata tra il primo e il secondo mese dopo la nascita e l'ultima dose in qualsiasi momento tra il sesto e il 18esimo mese di età.

Negli Stati Uniti, le donne sono sottoposte a screening per l'infezione da epatite B durante la gravidanza. Coloro che risultano positivi al test dovrebbero essere vaccinati con vaccino contro l'epatite B e HBIG (immunoglobulina dell'epatite B) alla nascita per protezione.

Quali precauzioni dovresti prendere?

I bambini piccoli e pretermine (meno di 4,5 libbre) devono essere vaccinati un mese dopo la nascita o dopo essere stati dimessi dal vivaio. Inoltre, i bambini malati devono attendere il pieno recupero prima di ottenere i loro colpi, in modo che possano tollerare gli effetti collaterali del vaccino.

Se vuoi saperne di più sul vaccino contro l'epatite B per i neonati, puoi guardare il video qui sotto:

Загрузка...