Bambino

Sintomi di parotite - New Kids Center

La parotite è un'infezione virale trasmessa da un individuo all'altro attraverso la saliva, le secrezioni nasali e lo stretto contatto con una persona che soffre di infezione. Le ghiandole parotidee (ghiandole salivari) responsabili della produzione di saliva sono principalmente interessate da questa condizione. Tre serie di ghiandole salivari situate dietro e sotto le orecchie sono presenti su ciascun lato del viso. Gonfiore delle ghiandole salivari è un sintomo di parotite maggiore, che porta alla faccia gonfia o alla mascella.

Quali sono i sintomi della parotite?

1. Sintomi

La maggior parte delle persone mostra sintomi di parotite, ma gli studi hanno dimostrato che un paziente su tre di solito è asintomatico. Un parotite è più contagioso dal momento dell'esposizione al virus fino al momento in cui le ghiandole parotidi si gonfiano. I sintomi della parotite includono:

  • Sintomi influenzali come dolori muscolari, mal di testa, stanchezza, nausea e vomito, perdita di appetito e febbre.
  • Febbre alta con temperature superiori a 103 gradi F prima del gonfiore delle ghiandole salivari.
  • Le ghiandole di solito si gonfiano periodicamente tra uno e tre giorni, sono abbastanza dolorosi e mostrano marcatamente sul viso. O la sinistra, la destra o entrambe le ghiandole possono gonfiarsi e il dolore può intensificarsi quando masticare, deglutire, parlare o bere liquidi acidi.
  • Gonfiore sotto la mascella, sotto la lingua e direttamente nella parte anteriore del torace potrebbero essere causati da altri gruppi delle ghiandole parotidi se sono stati attaccati dalla parotite.
  • complicazioni come meningite, orchite, ooforite e pancreatite.
2. Possibili complicazioni

complicazioni

Descrizione

Meningite

Gonfiore dei tessuti attorno al cervello e al midollo spinale. I sintomi includono; rigidità del collo, nausea e vomito, cambiamenti comportamentali, mal di testa e sensibilità degli occhi alla luce.

Pancreatite

L'infiammazione del pancreas è una complicanza molto grave ma piuttosto rara. I sintomi includono; vomito, affaticamento, febbre, brividi e bruciore improvviso di intenso dolore allo stomaco

orchite

Infiammazione testicolare nei maschi con sintomi come febbre, brividi, nausea e vomito, mal di testa, dolori di stomaco e gonfiore in uno o entrambi i testicoli che è doloroso.

ooforite

Infiammazione ovarica nelle donne con sintomi come febbre, nausea e vomito, dolorabilità e dolori nella regione dello stomaco e dolori su uno o entrambi i lati della regione pelvica.

Sintomi di parotite: quali sono le cause di parotite?

Un virus chiamato paramyxovirus è l'organismo causativo della parotite. Si diffonde attraverso il contatto diretto con lo scarico nasale e della gola e in goccioline trasportate dall'aria da uno starnuto o da una stretta conversazione con una persona infetta. I bambini sono principalmente contagiosi entro sette giorni dall'esposizione al virus e da cinque a nove giorni dopo la comparsa dei sintomi.

Sintomi di parotite: come lenire i disturbi

1. Suggerimenti per lenire i disturbi

La parotite non risponde all'antibiotico o ad altre forme di trattamento essendo un'infezione virale. Ci sono molti modi per lenire il disagio causato da questa condizione, alcuni dei quali sono elencati di seguito:

  • Riposo adeguato, specialmente quando è debole o stanco.
  • antidolorifici come l'ibuprofene e il paracetamolo possono essere presi per combattere la febbre.
  • Prendi molti liquidi per prevenire la disidratazione dovuta alla febbre
  • Applicare impacchi di ghiaccio per gonfiare le ghiandole per un sollievo rilassante.
  • Non assumere cibi e bevande acide poiché questi possono intensificare il dolore nelle ghiandole salivari.
  • Prendi cibi facili da masticare.Prendi più zuppe e yogurt e cibi facili da masticare perché la masticazione può essere dolorosa a causa delle ghiandole gonfie.

Puoi saperne di più sui sintomi della parotite, incluso il suo trattamento in questo video:

2. Quando cercare aiuto medico

Se osservate sintomi di parotite, come letargia, dolore addominale, scroto doloroso e / o allargato, disidratazione e incapacità di mantenere i liquidi giù, dolore al collo o torcicollo e vomito continuato nel bambino, chiamate immediatamente il medico.

Inoltre, una visita al pronto soccorso degli ospedali potrebbe essere giustificata se si notano sintomi come la disidratazione che può causare una diminuzione della minzione, pelle secca e cambiamenti dello stato mentale; testicoli allargati e scroto doloroso; vomito e dolore costante nell'addome; svogliatezza e torcicollo nel bambino.

Sintomi di parotite: può essere prevenuto?

La vaccinazione di un bambino può prevenire l'epidemia di parotite. Il vaccino contro la parotite viene somministrato ai bambini di età compresa tra 12 e 15 mesi come parte dell'immunizzazione del morbillo-parotite-rosolia (MMR). Generalmente, un secondo sonnellino dell'immunizzazione MMR viene somministrato quando il bambino ha un'età compresa tra 4 e 6 anni.

Va notato che ci sono importanti eccezioni e casi particolari in cui il vaccino può essere somministrato. Casi particolari come i bambini che viaggiano fuori dagli Stati Uniti possono ricevere il vaccino già da sei mesi e gli studenti che frequentano le scuole e che non hanno ricevuto il vaccino devono essere vaccinati. Sulla base della sua discrezione, il medico può raccomandare colpi extra del vaccino per il bambino tra 1 e 4 anni di età in caso di un'epidemia di morbillo.

Domande più frequenti sui sintomi della parotite

1. Devo stare lontano dalle persone quando sono con la parotite?

La parotite è altamente contagiosa e la risposta è un sì enfatico. I pazienti infetti sono contagiosi dal sesto giorno di contatto fino al quinto giorno di gonfiore della ghiandola parotide. Durata in cui i sintomi della parotite iniziano a manifestarsi dopo l'infezione è tra 14-25 giorni.

L'immunizzazione contro l'infezione potrebbe non essere efficace al 100% e alcuni bambini potrebbero avere un sistema immunitario debole. Inoltre, alcuni adulti potrebbero non essere immuni e per queste ragioni, le persone con l'infezione dovrebbero stare lontane dalle persone sane il più possibile, soprattutto durante il periodo contagioso.

2. Chi non dovrebbe ottenere il vaccino MMR?

Le persone delle seguenti categorie elencate di seguito non dovrebbero ricevere il vaccino MMR.

  • Coloro che mostrano gravi reazioni allergiche come alveari generalizzati, difficoltà di respirazione, gonfiore alla gola, alle labbra o alla lingua ecc. dopo aver ricevuto la prima dose di vaccinazione MMR non deve essere somministrata la seconda dose.
  • Quelli con allergie note a qualsiasi componente MMR come neomicina o gelatina.
  • Donne incinte. È inoltre consigliabile evitare la gravidanza per almeno quattro settimane dopo la vaccinazione MMR.
  • Chiunque abbia un sistema immunitario gravemente compromesso come le persone che vivono con AIDS, leucemia, linfoma, cancro, malignità generalizzata e immunodeficienza congenita tra gli altri.

Guarda il video: Selective Hearing: Brian Deer and The GMC (Dicembre 2019).

Загрузка...