Bambino

Va bene se prendo il metronidazolo durante l'allattamento?

Le nuove mamme hanno molte cose di cui preoccuparsi, e se vieni con un'infezione che ha bisogno di cure, potresti chiederti se il metronidazolo e l'allattamento al seno sono al sicuro insieme. Se stai allattando, il tuo bambino potrebbe essere esposto a questo antibiotico attraverso il tuo latte materno. Questo articolo risponde alla domanda se il metronidazolo è considerato sicuro durante l'allattamento al seno, spiega perché può essere usato durante l'allattamento e cose a cui prestare attenzione.

Va bene se prendo il metronidazolo durante l'allattamento?

Il metronidazolo è spesso necessario per determinate infezioni e il medico deciderà se i benefici dell'uso del farmaco superano il rischio. Se necessario, si può consigliare di interrompere l'allattamento al seno durante il trattamento. Ciò dipende anche dalla via di somministrazione. Ecco le precauzioni per come viene usato questo farmaco:

1) Orale

Il metronidazolo orale viene escreto nel latte materno. Se il medico vuole prescrivere questo farmaco per via orale, informalo che stai allattando al seno. Non è raccomandato a causa degli effetti collaterali riscontrati nei neonati che allattano alle madri che assumono questo farmaco.

Il Centri per il controllo delle malattie (CDC) raccomandare che se avete bisogno di metronidazolo orale e l'allattamento al seno è la vostra unica opzione di alimentazione, quindi l'allattamento al seno deve essere interrotto per 24 ore. Dovrai utilizzare una formula supplementare durante questo periodo. Il medico può somministrarle il farmaco in una singola dose, quindi è possibile iniziare l'allattamento al seno 24 ore dopo l'assunzione del farmaco.

Tieni presente che gli studi mostrano che il metronidazolo è ancora presente in piccole quantità nel latte materno fino a 48 ore.

In caso di infezioni gravi, il medico potrebbe aver bisogno di somministrare una dose endovenosa di metronidazolo. Questo consegnerà il farmaco direttamente nel flusso sanguigno. L'allattamento al seno non è raccomandato mentre si trova nella forma IV di questo farmaco, a causa della quantità che può essere passata nel latte materno.

Se viene prescritto il gel vaginale metronidazolo, informi il medico che sta allattando. La ricerca mostra che non tanto il gel topico è assorbito sistemicamente quanto la forma orale. La maggior parte dei medici e dei farmacisti concordano che questo uso è sicuro. Tuttavia, segui il consiglio del tuo medico quando decidi cosa fare. La letteratura afferma inoltre che l'allattamento al seno deve essere interrotto fino a 24 ore dopo l'ultima dose di questo farmaco. Se decidi di farlo, dovrai usare una formula supplementare durante il trattamento.

Usi per metronidazolo durante l'allattamento al seno

Ecco alcune delle malattie comuni utilizzate per il metronidazolo:

Questa è una comune infezione vaginale causata dalla crescita eccessiva di batteri "cattivi" nella vagina. La vaginosi batterica è comune dopo la nascita di un bambino a causa di cambiamenti nella flora vaginale.

I sintomi includono odore di pesce, scarico grigio, bruciore, prurito, o potresti non avere sintomi.

La vaginite da Trichomonas è un parassita trasmesso sessualmente. Dopo aver fatto sesso con un partner infetto, i sintomi si manifestano entro 5 - 28 giorni. Entrambi i partner devono essere trattati per prevenire la reinfezione e il metronidazolo è solitamente il "farmaco di scelta" per questa infezione.

I sintomi includono bruciore con minzione, prurito vaginale, scarico grigio o verde e cattivo odore.

Un motivo molto serio per il quale potresti aver bisogno di metronidazolo e allattamento al seno potrebbe essere un problema, è che se sviluppi un'infezione nel tuo utero subito dopo il parto. Se si acquisisce un'infezione batterica nel proprio utero dopo il parto, il metronidazolo viene solitamente somministrato per via endovenosa. Molto probabilmente il medico raccomanderà di integrare il bambino con la formula durante il trattamento.

I sintomi di un'infezione uterina includono dolore addominale, temperatura elevata e scarico dalla vagina con un odore.

La malattia infiammatoria pelvica è un'infezione invasiva che colpisce gli organi riproduttivi femminili. Di solito inizia con un'infezione batterica ed è spesso una malattia trasmessa sessualmente che non è stata curata. L'infezione si sposta attraverso la vagina, nella cervice, quindi invade l'utero e le tube di Falloppio. Questa infezione viene spesso trattata con metronidazolo e può causare problemi con l'allattamento al seno.

I sintomi includono dolore pelvico, dolore addominale, secrezione e febbre.

Esiste un'infezione intestinale nota come Clostridium difficile che richiede il trattamento con metronidazolo. Questa infezione spesso si verifica dopo il trattamento con antibiotici. I batteri "buoni" nell'intestino vengono distrutti dagli antibiotici, che possono causare il c.diff a subentrare. Questa è un'infezione grave e altamente contagiosa. Il metronidazolo deve essere assunto per via orale per debellare i batteri.

I sintomi includono diarrea acquosa, dolore addominale, odore acido / sgradevole alle feci e possibile diarrea sanguinolenta.

Suggerimenti per l'utilizzo del metronidazolo durante l'allattamento

Se hai bisogno di prendere metronidazolo durante l'allattamento, ecco alcuni consigli per aiutarti a mantenere te e il tuo bambino sani:

Se hai bisogno di interrompere l'allattamento al seno, pompa il latte durante il trattamento e scartalo. Questo aiuterà a ripulire il latte da qualsiasi farmaco e manterrà la scorta per il tuo bambino.

Chiedi al tuo medico di prendere un antibiotico alternativo, se possibile. Gli antibiotici alternativi includono:

  • Vancomicina
  • amoxicillina
  • ampicillina
  • clindamicina

Mentre dicono che meno del 10-20% entra nel latte materno, il bambino può avere effetti collaterali quando si ritorna in infermieristica. Questi possono includere intolleranza al lattosio, diarrea e infezione da candida (mughetto). Si può anche notare la candida sui glutei, sotto forma di eruzione cutanea.

Per prevenire la candida in te e nel tuo bambino, assicurati di mangiare yogurt durante l'assunzione di questo farmaco. Questo aiuterà a sostituire i batteri "buoni" nel tuo corpo e migliorare la capacità del tuo corpo di combattere le infezioni.

Se sta assumendo metronidazolo e allattamento al seno allo stesso tempo, aumenta l'assunzione di liquidi durante il trattamento. Questo aiuterà a prevenire troppi farmaci dal tuo latte. Anche se smetti di allattare durante il trattamento, questo aiuterà il farmaco a passare più velocemente dal tuo sistema.

Загрузка...