Bambino

Quali sono i sintomi di RSV?

RSV è altamente contagioso che affligge i bambini di cui i genitori dovrebbero essere consapevoli. L'infezione è il virus respiratorio sinciziale, o RSV, una forma di bronchite che la maggior parte dei bambini ottiene prima dei due anni. La malattia è pericolosa perché i sintomi di RSV assomigliano a quelli di un comune raffreddore. Anche se la maggior parte dei bambini si riprenderà da essa, l'RSV può svilupparsi in polmonite, che può essere una malattia potenzialmente letale in alcuni bambini. I bambini con gravi problemi di salute possono essere in pericolo da esso.

Il virus può diffondersi rapidamente attraverso scuole, centri per l'infanzia e altri luoghi frequentati dai bambini. I bambini più grandi spesso lo prendono e lo diffondono ai fratelli più piccoli. Le epidemie di RSV si verificano spesso durante l'anno scolastico, in particolare in inverno, quando i bambini sono dentro.

Quali sono i sintomi di RSV?

Riconoscere i sintomi per RSV può aiutare i genitori a capire e affrontare la malattia. Qualcosa da ricordare è che i sintomi di RSV compaiono in genere tra quattro e sei giorni dopo l'esposizione.

I sintomi di RSV includono quanto segue:

  • Un naso che cola
  • Perdita di appetito
  • Respiro sibilante
  • Irritabilità
  • Diminuzione dell'attività
  • Febbre
  • tosse
  • starnuti
  • Respirazione difficoltosa

I genitori di bambini piccoli devono prestare molta attenzione perché possono svilupparsi problemi respiratori. Se il bambino ha difficoltà a respirare, i genitori dovrebbero rivolgersi immediatamente al medico anche se devono chiamare un'ambulanza o andare al pronto soccorso. I sintomi dei problemi respiratori possono includere:

• Il bambino diventa letargico

• Il bambino inizia a respirare rapidamente

• Le labbra o le unghie del bambino sviluppano una tinta blu

I sintomi simili al raffreddore dell'RSV di solito scompaiono dopo circa due settimane. I genitori dovrebbero anche consultare un medico se vedono questi sintomi di RSV:

  • Una febbre alta
  • Muco denso o scarico che esce dal naso
  • Muco giallo, verde o grigio quando il bambino tossisce
  • Il bambino diventa molto brontolone o irritabile
  • Il bambino rifiuta di mangiare (sii molto preoccupato se un bambino rifiuta di allattare)
  • Il bambino ha la pelle fresca e asciutta, che è un segno di disidratazione
  • Il pannolino del bambino rimane asciutto per più di sei ore, che lui o lei è disidratato e non urina
  • Il bambino sembra piangere ma non produce lacrime

Se si verifica uno di questi problemi, dovresti portare il bambino dal medico il prima possibile. Se un medico non è disponibile, dovresti prendere in considerazione l'idea di andare in ospedale o in pronto soccorso. Secondo CDC: nella maggior parte dei casi, anche tra coloro che devono essere ricoverati, l'ospedalizzazione di solito dura solo pochi giorni e il recupero completo dalla malattia avviene in circa 1-2 settimane.

Quali sono le cause RSV?

L'RSV è causato dal virus respiratorio sinciziale, un agente patogeno che di solito entra nel corpo attraverso gli occhi, il naso o la bocca. I genitori e gli altri possono infettare il bambino semplicemente toccandolo. Può essere diffuso da superfici infette e indumenti contaminati, cibo e bevande.

Poiché si tratta di un'infezione virale, non esiste una cura per RSV, ma i medici hanno alcuni trattamenti per questo. La buona notizia è che la maggior parte dei bambini svilupperà rapidamente l'immunità alla malattia.

Come trattare RSV

Se tuo figlio sviluppa sintomi di RSV, non c'è molto che tu possa fare. Il passo principale che i genitori possono fare è di mantenere il bambino il più confortevole possibile e lasciare che l'infezione svanisca.

1. Riposo e idratazione

Basta lasciare che il bambino riposi e fornire molti liquidi da bere. Questo può essere difficile perché il bambino potrebbe non avere voglia di bere. Se possibile, tieni il bambino allattato al seno perché il latte materno può rafforzare l'immunità.

2. Umidificatore

Potrebbe essere necessario utilizzare un umidificatore, soprattutto in inverno, perché l'aria invernale e il riscaldamento ad aria forzata possono asciugare le vie respiratorie e peggiorare il muco. Se si utilizza un umidificatore a nebbia fredda, è necessario pulirlo quotidianamente con candeggina per prevenire la formazione di muffa. Un umidificatore con acqua calda o vapore è più igienico, ma dovrai tenerlo lontano dai bambini per evitare scottature. Nota: probabilmente non dovrai usare un umidificatore se hai il calore del vapore nella tua casa.

3. Uso di farmaci con cura

Usa i farmaci solo per curare il bambino se il medico dice di farlo perché la Food & Drug Administration degli Stati Uniti consiglia che i bambini sotto i due anni non dovrebbero mai usare la medicina fredda contenente decongestionanti o antistaminici, senza chiedere il parere di un operatore sanitario. Non somministrare mai l'aspirina al bambino perché è associata a una condizione pericolosa per la vita chiamata sindrome di Reye. Puoi dare ai bambini più di un anno antidolorifici per bambini che non contengano l'aspirina se segui le istruzioni sul passaggio. Puoi usare una siringa a bulbo per aggiungere una piccola soluzione salina al naso del bambino per prevenire il muco.

4. Stare lontano dagli irritanti

Se possibile, tenere il bambino lontano da fumo di sigaretta, incendi di legna e fumi chimici come vernice fresca. Questi possono irritare il sistema respiratorio del bambino e peggiorare i sintomi di RSV.

Come prevenire RSV

I genitori possono evitare l'infezione da RSV praticando la pulizia semplice e seguendo alcuni passaggi fondamentali. Questi passaggi includono:

  • Lavati le mani più volte al giorno perché questo è il modo principale di diffondere RSV. In particolare, lavarsi le mani dopo aver cambiato i pannolini, preparare il cibo o uscire all'aperto. Assicurati che anche i più grandi si lavino le mani.
  • Mantieni la stanza del bambino e le aree in cui lui o lei gioca o mangia pulito. Prova a pulire regolarmente tutte le superfici con un forte disinfettante, come la candeggina.
  • Farsi il bagno il bambino regolarmente.
  • Lavare il bambino vestiti e biancheria da letto regolarmente in acqua calda. Una temperatura di 250 ° Fahrenheit (121 ° C) uccide quasi tutti i virus, quindi assicurati che la lavatrice sia impostata a caldo. È anche una buona idea usare la candeggina su vestiti e biancheria bianchi.
  • Assicurati di te lavare e sterilizzare tutto ciò che il bambino mangia e beve, in particolare le bottiglie. Mettili in lavastoviglie e, se possibile, mettili in sterilizzazione.
  • Se possibile, tenere le persone con sintomi visibili di raffreddore o influenza lontano dal bambino.
  • Tenere conto non portare il bambino in luoghi pubblici come lo shopping, la scuola, il lavoro, l'asilo nido oi servizi di culto se senti parlare di un'epidemia di RSV nella tua zona.

Dovresti anche prestare attenzione alle notizie e alla parola sulla strada nella tua zona. Se si sente parlare di un'epidemia di RSV, potrebbe essere una buona idea prendere alcune precauzioni aggiuntive, in particolare con bambini con gravi problemi di salute.

Guarda il video: Polmonite, boom di casi in Italia. Come riconoscerla e curarla. ULTIMI ARTICOLI (Novembre 2019).

Загрузка...